Sono sempre di più gli italiani che decidono di trascorrere le vacanze all’estero. In particolare, l’aumento si è visto con le ultime ferie lunghe, quelle estive: il 52% degli italiani, con un aumento del 4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ha pianificato viaggi all’estero. I numeri sono della diciannovesima edizione del Barometro Vacanze Ipsos-Europe Assistance. In particolare, per il 70% degli italiani intervistati, l’impronta ecologica del viaggio è un parametro che pesa sulla scelta e l’organizzazione delle vacanze. Fondamentale per il 24%, importante per il 46%. Molto forte anche la voglia di fare una vacanza detox limitando l’utilizzo di cellulari, tablet e pc: il 67% dichiara che in vacanza si disconnetterà. Se gli italiani amano andare fuori dall’Italia, contemporaneamente gli stranieri continuano ad apprezzare il nostro Paese, che primeggia sul podio delle mete preferite dai turisti di tutto il mondo. A concedersi un periodo di vacanza, l’estate scorsa, sono stati il 61% degli italiani, contro una media europea del 63%. In attesa di capire cosa succederà durante le vacanze natalizie, cerchiamo di capire cosa desiderano gli italiani quando si mettono in viaggio verso mete straniere. Prima di tutto, dicevamo, l’impronta ecologica: il turista italiano è molto attento al lato green della vacanza e ama lo slow tourism, il turismo lento, quello che permette cioè di assaporare il tempo della vacanza con la calma necessaria: tour enogastronomici, giri in bicicletta o itinerari a piedi che permettano una vera e propria immersione nel luogo visitato.

Anche TripAdvisor ha provato a scattare una fotografia di ciò che gli italiani amano quando vanno in vacanza all’estero. La classifica è stata stilata in esclusiva per il sito “Dove Viaggi” e si basa sui dati delle attrazioni, delle esperienze, dei tour e dei servizi più prenotati sul portale dai viaggiatori italiani quando si trovano in ferie fuori dall’Italia: in cima alla classifica ci sono i biglietti che permettono di saltare la fila, i bus turistici, le esperienze acquistate prima di partire. Tra le mete spiccano New York, Londra, la Romania, Malta e Madrid. Seguendo un altro criterio, quello cioè delle recensioni e dei consigli post-vacanza, booking.com ha dipinto un’altra immagine: quella di un turista attento a particolari attrazioni come gli skyline, l’architettura, l’atmosfera di un luogo, i parchi e in generale la natura, il vino.