Se è vero che Facebook, in italia, resta il social network più utilizzato, è vero anche che Instagram è quello che cresce di più e che quindi ha il più alto potenziale a livello di marketing. A giugno del 2018 gli utenti mensili di Instagram nel mondo hanno raggiunto la cifra record di un miliardo. In italia, a settembre dello stesso anno, gli utenti mensili attivi erano 19 milioni, mentre sempre a livello mondiale sono 500 milioni le persone attive sul social di immagini ogni giorno e di questi 400 milioni utilizzano le stories. Non solo, Instagram ha un tasso di engagement molto più alto rispetto ad altri social come Facebook e Twitter: parliamo del 2,26% rispetto allo 0,2% di Facebook e allo 0,03% di Twitter.

Instagram, grazie alla bellezza e alla potenza comunicativa delle sue immagini, è uno dei mezzi più utilizzati, dai Millennials ma non solo, per prenotare le vacanze. Non solo per scegliere la meta di una vacanza, ma anche per decidere in quale struttura alberghiera alloggiare. Ecco perché per una struttura ricettiva è fondamentale, oltre ad essere presenti nei motori di ricerca e sul web in generale avere un account di Instagram attivo e riconoscibile, che proponga immagini belle e uniche da mostrare ai propri possibili clienti. Una specie di viaggio virtuale all’interno dell’hotel che faciliterà la scelta per chi ha individuato la vostra location tra le papabili. Ma come fare per confezionare un profilo Instagram che sia all’altezza delle aspettative degli utenti del social network? Basta poco, un po’ di tempo, senso delle immagini, personalizzazione e attenzione alla cura dei post. Qualche piccolo consiglio:

  1. Create un profilo che identifichi in modo inequivocabile la vostra struttura: l’ideale è chiamare un fotografo professionista che studi il layout (colori, forme, prospettive) più adatto al vostro hotel e all’immagine che volete veicolare. Ma se non avete a disposizione questa risorsa, è sufficiente un po’ di buon gusto e una buona fotocamera (va bene anche quella degli smartphone di ultima generazione). Cercate di dare un’impostazione uniforme al vostro profilo: usate sempre lo stesso filtro o sempre la stessa scala di colori. Questo vi aiuterà ad avere un profilo dall’identità molto riconoscibile.

  2. Utilizzate un hashtag che richiami il nome della vostra struttura di modo da creare una sorta di marchio sul web. Così tutti i clienti che verranno nel vostro hotel potranno pubblicare foto con il vostro hashtag di riferimento. Esempio: #hotellunarossabari

  3. Non postate soltanto immagini del vostro hotel. Sbizzarritevi fotografando la località in cui la struttura si trova: offrirete già così una sorta di servizio in più ai vostri potenziali clienti, mostrando loro ciò che il territorio circostante offre: arte, natura, architettura. C’è l’imbarazzo della scelta.

  4. Può essere carino, soprattutto nella sezione delle stories più che sul feed di immagini, pubblicare un po’ di “backstage”: foto del personale, delle cucine, di come si lavora nell’hotel. È un modo per accogliere i potenziali ospiti.

  5. Per chi ha un buon budget, il modo migliore per farsi un po’ di pubblicità su Instagram è l’influencer marketing: si paga, cioè, un personaggio che abbia un buon seguito di followers per farsi fotografare nel vostro hotel. Un percorso piuttosto dispendioso, ma sicuramente molto efficace.