Con l’attenzione, sempre maggiore, che i consumatori hanno verso la qualità dei prodotti che acquistano, sta diventando importante, anzi fondamentale, applicare criteri di trasparenza anche in un settore come quello della cosmetica. Soprattutto nel campo della cosmetica biologica, oggi sempre più richiesta. Una ricerca pubblicata a giugno da Ipsos mostra come l’attenzione dei consumatori verso l’ecosostenibilità di ciò che comprano e utilizzano sia sempre più alta. Il cosmetico green, sia uno shampoo, un sapone o una crema, va per la maggiore. Per questo è importante che gli hotel che arricchiscono le proprie stanze con linee cortesia più o meno personalizzate, abbiano tra i kit a disposizione anche una linea cortesia certificata.

Facciamo un piccolo passo indietro: indipendentemente dai processi di produzione o dai canali di distribuzione, i cosmetici immessi sul mercato UE devono essere certificati. Anche quelli non biologici. Per garantire la sicurezza dei consumatori e il rispetto delle regole di mercato, infatti, nel 2013 è entrato in vigore anche in Italia un Regolamentato europeo (Regolamento CE n. 1223/2009) che tra le novità più importanti ha imposto l’obbligo di iscrizione per i produttori di cosmetici al Portale di notifica dei prodotti cosmetici (CPNP). Lo scopo è garantire la qualità e tutelare la salute dei consumatori. Come produttore di cosmetici, di forniture alberghiere e di diverse linee cortesia anche Present-More sottostà a tutte queste regole. I prodotti presenti in qualsiasi linea cortesia e nelle forniture alberghiere, sono certificati e registrati tramite il CPNP. In questo modo è possibile verificare che non utilizziamo SLES, OGM, parabeni e allergeni, sostanze che possono nuocere alla salute.

Arriviamo al biologico: al di là del Regolamento europeo che, abbiamo specificato, vale per tutti i cosmetici, esistono una serie di certificazioni ufficiali le quali, in tutta trasparenza, spiegano che il prodotto acquistato è biologico: per le materie prime utilizzate, per i processi produttivi innescati, per il packaging. Per uno, cioè, di questi elementi, o per tutti. Il mondo delle certificazioni biologiche è piuttosto complicato. Le più conosciute sono: Aiab, Ccpb, Icea, Cosmos, Demeter, Ecocert, Ecolabel Ue.

Di quest’ultima abbiamo parlato nell’ultimo post, a proposito della nuova linea cortesia di Present-More Swan, che ha il pregio di esporre il marchio Nordic Swan Ecolabel. Anche per gli hotel, dunque, è importante avere sempre, all’interno della scelta proposta, una linea certificata, per comunicare la serietà di una struttura attenta ai propri prodotti e attenta a tutti coloro che preferiscono prodotti green: dai nuovi turisti sempre più esigenti quando si tratta di ecosostenibilità, ai bambini, la cui pelle delicata va trattata con molta cura.