Occhiali, lampade, vestiti, vasi, sacchetti e contenitori vari, cassette per ortaggi e persino panchine per parchi e giardinetti. Sono soltanto alcuni degli impieghi della plastica riciclata: pet e polimeri vari che, recuperati nell’ottica dello sviluppo di un’economia sempre più circolare, vengono rimessi sul mercato anziché buttati. Purtroppo, dicono i numeri, siamo ancora piuttosto indietro nel riuso della plastica: la raccolta differenziata, cioè, funziona, ma non il riciclo. Secondo i numeri del Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, riciclo e recupero degli imballaggi in plastica, nel 1998 si raccoglievano 1,8 chili di materiali polimerici per abitante, mentre oggi si contano circa 18 chili per ogni cittadino. Rispetto al 2017, l’anno scorso la raccolta della plastica è aumentata del 14%. Una grossa fetta della plastica recuperata, però, non riesce ad essere riciclata: in Italia, infatti, il 40 % della plastica raccolta non viene avviata al riciclo, ma finisce nelle discariche, nei termovalorizzatori e nei cementifici. Qual è il problema? Mancano gli impianti per il trattamento e la trasformazione della plastica. Nel 2017, sempre secondo le ricerche di Corepla, solo il 41% degli imballaggi raccolti è stato avviato al riciclo e di questi solo poco meno di due terzi sono stati realmente trasformati in nuovi oggetti, contenitori o imballaggi.

Con le nuove direttive europee sulla plastica monouso, di cui abbiamo parlato diverse volte, è chiaro che il tema del riciclo diventa sempre più centrale. Tanto che recentemente sono state previste anche forme di incentivo fiscale per le aziende che utilizzano prodotti realizzati in plastica riciclata. Anche gli hotel, nell’ottica di uno sviluppo green che soddisfi i viaggiatori sempre più attenti all’ambiente, possono attrezzarsi. Con linee cortesia molto innovative come quelle realizzate da Present-More. Abbiamo già parlato della linea Flat di Present-More, una linea di accessori confezionata con un packaging in carta. Oltre a Flat, poi, Present-More ha studiato una nuova linea di accessori, Touch, confezionati in una bustina di plastica 100% riciclata, elegante e morbida al tatto. L’etichetta colorata aiuta nella distinzione degli articoli e rende la preparazione della camera più intuitiva e veloce, pur rimanendo in linea con la sobrietà del colore bianco trasparente usato per il packaging che permette a questa linea accessori di accompagnare tutte le linee cosmetiche Present-More. Cuffia per doccia, vanity set, set per l’igiene orale, lucida scarpe e set per il cucito diventano non soltanto dei plus che arricchiscono le vostre camere, ma diventano strumenti per comunicare ai vostri ospiti l’attenzione dell’hotel verso il rispetto per l’ambiente.