Già, siamo passati dall’inverno all’estate in un batter d’occhio. Ma prima di entrare nel pieno della stagione turistica c’è ancora un po’ di tempo per preparare al meglio il vostro hotel affinché sia impeccabile quando i potenziali ospiti navigheranno sui motori di ricerca o sulle Ota a caccia di una meta per le loro vacanze. Niente sconvolgimenti, bastano un po’ di idee, una buona organizzazione e qualche accorgimento per non farsi cogliere di sorpresa dalla stagione turistica estiva di questo 2019.

Iniziamo dalle basi: centinaia di migliaia di italiani e stranieri prenotano ormai attraverso le Ota o direttamente sul sito dell’hotel. Non solo, si documentano attraverso i social network, con Instagram in prima fila. È importantissimo, perciò, avere un sito ben funzionante, essere presenti sulle Ota, essere ben indicizzati su Google e avere un profilo Instagram non solo ben curato, ma molto “estivo”: se il vostro hotel si trova ad esempio in una località di mare, iniziate a postare foto della spiaggia, del mare, degli ombrelloni. Se invece l’hotel si trova in montagna, aiutatevi con i colori e la luce: l’azzurro del cielo e il verde rigoglioso della natura attirano potenziali clienti. Se siete invece in città, scattate immagini di qualche bel parco, magari con laghetto, oppure di qualche fontana zampillante.

Secondo step: una volta che siete riusciti ad attirare i potenziali ospiti nel vostro hotel, dovete prepararvi per accoglierli al meglio. In estate, si sa, l’umidità può causare un proliferare di germi, batteri e funghi. La pulizia, dunque, è la prima alleata per evitare brutte sorprese. La biancheria – anche d’inverno, ma a maggior ragione nella stagione calda – va cambiata con grande frequenza perché nell’umidità (data ad esempio dal sudore) si annidano funghi che rischiano di far ammalare i vostri ospiti. L’imperativo categorico, perciò, è cambiare spesso lenzuola e asciugamani, senza dimenticare di utilizzare i detergenti giusti per la pulizia del bagno e di tutta la camera.

Comfort indispensabili: l’aria condizionata non è più considerata un optional. Vendereste una camera senza il bagno? Ecco. E ricordatevi di pulire i filtri e fare la giusta manutenzione dell’impianto, anche lì si annida ogni forma di batterio. Un bel cesto di frutta fresca da far trovare all’arrivo è un ottimo presente di benvenuto, insieme a qualche bibita fresca nel frigobar, magari energetica se il vostro hotel si trova in una località molto calda. Anche la cura del cibo varia da stagione a stagione: inserite nel menù del ristorante – se lo avete – o nel buffet della colazione cibi freschi e di stagione, piatti freddi e leggeri. L’estate passa anche dal palato.

Spa e piscina: se il vostro hotel ha una spa, una palestra o una piscina ricordate che il rischio legionella è sempre molto alto. Anche qui pulizia e prevenzione sono un passaggio da non sottovalutare mai.

Famiglie e bambini: Giugno, Luglio e Agosto, così come il periodo natalizio, sono i mesi delle vacanze familiari. Le scuole sono chiuse, alcune aziende hanno periodi di stop che durano anche un paio di settimane, sono dunque soprattutto le famiglie a spostarsi. Come diventare, anche in poco tempo e senza troppi costi, un hotel family friendly? Abbiamo provato a spiegarlo qui.

Le esperienze: in estate si ha più tempo da trascorrere in vacanza, i soggiorni dei vostri ospiti saranno più lunghi del solito weekend organizzato durante l’anno e quindi è giusto intrattenerli con attività, escursioni, gite. Certo, non tocca a voi pianificare il soggiorno dei vostri clienti, ma qualche indicazione, qualche attività a disposizione o qualche sconto particolare per escursioni o gite è ben gradito. E ricordatevi che una bella esperienza, per un vostro ospite, può essere anche semplicemente non pagare tariffe stellari e totalmente diverse dal resto dell’anno.