Come farsi trovare su Google, qualche trucco per aumentare le prenotazioni!

/, Marketing e Promozione, Ristorazione, Settore Alberghiero/Come farsi trovare su Google, qualche trucco per aumentare le prenotazioni!

Come farsi trovare su Google, qualche trucco per aumentare le prenotazioni!

Se un potenziale cliente digita su Google il nome del vostro hotel e non trova, nella schermata iniziale, il sito internet o qualche riferimento simile, quel cliente probabilmente è perso. E’ la dura legge del web, perché se non sei riconoscibile, se non appari nel motore di ricerca più utilizzato al mondo è (quasi) come se la tua struttura non esistesse. Ecco allora che, così come è importante avere un hotel a portata di smartphone, è fondamentale posizionarsi bene su Google.

Intanto sappiate che è lo stesso motore di ricerca, oggi, ad essere ancora più interessato a voi. Come mai? Google è sempre più concentrato sul mondo del travel perché tutto ciò che gira intorno al floridissimo mercato dei viaggi e del tempo libero da un lato offre l’accesso ad una vasta rete di inserzionisti pubblicitari – tra cui gli hotel stessi, ma non solo – dall’altro consente il contatto con un numero di utenti sempre più ampio. Ecco perché Google, da sempre, lavora con costanza per migliorare e aumentare le funzioni che gli utenti utilizzano maggiormente per prenotare viaggi, soggiorni, vacanze e attività ricreative.

L’ultima novità è la modifica della ricerca degli hotel accedendo dallo smartphone: nel recente ritocco, infatti, sono state fatte alcune importanti modifiche e aggiunte come l’ottimizzazione del filtro dei prezzi delle strutture, la presenza di più informazioni sulle attrazioni da visitare e le esperienze da provare durante il soggiorno e, non da ultima, la possibilità di prenotare direttamente da Google. Non solo, c’è anche la possibilità di poter accedere a Google Hotels direttamente da Google Flights. Altre funzioni importanti sono il “bottone” “altre destinazioni”, cioè la possibilità di valutare ulteriori mete e località alle quali l’utente potrebbe essere interessato, e la sezione “i tuoi viaggi” con cui Google mostrerà tutti i piani di viaggio passati, presenti e futuri. Si potrà poi accedere alle informazioni di viaggio anche nell’app Google Trips. Google ricaverà i dati di viaggio di un utente dalle e-mail di conferma inviate al proprio account Gmail. Ora, perché vi diciamo tutto questo? Perché se è chiaro che Google è lo strumento principe di ogni viaggiatore, deve esserlo anche di chi punta ad essere raggiunto proprio da quel viaggiatore. In sostanza, su Google bisogna esserci. Algoritmi a parte, c’è un modo molto semplice per comparire nel motore di ricerca più famoso del pianeta: farsi pubblicità. Come? Con Google Hotel Ads.

By |2018-11-21T16:24:47+00:00Novembre 21st, 2018|Curiosità, Marketing e Promozione, Ristorazione, Settore Alberghiero|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

WhatsApp chat