Spesso l’hotel viene visto soltanto come un posto in cui prenotare una stanza per dormire e basta. Ecco perché offrire servizi extra che abbiano lo scopo di intrattenere i propri ospiti e far passare loro un po’ di tempo anche all’interno della struttura può contribuire ad accrescere la popolarità del vostro hotel, sia sulle OTA che tramite il passaparola, e di conguenza anche i clienti. Vale sia per le famiglie – che anzi spesso e volentieri, vista la difficoltà nello spostare i bambini piccoli, cercano proprio la possibilità di trascorrere una serata piacevole senza doversi spostare troppo – sia per le coppie che per i lavoratori business che viaggiano da soli.

Del resto, organizzare una serata a tema non è particolarmente oneroso in termini di tempo e di costi. Basta, ad esempio, pianificare una serata in cui il menu della cena sia un po’ speciale: o particolarmente legato alla tradizione enogastronomica del proprio territorio oppure cucinato da uno chef particolare.

Ristorante a parte, un modo per organizzare serate a tema può essere quello di valorizzare le hall dell’hotel o gli spazi comuni della struttura. Zone spesso poco vissute che possono così trovare una nuova vita. Attenzione però, gli spazi per questo tipo di attività devono essere ben definiti, per non disturbare la quiete di quegli ospiti che magari non gradiscono un certo tipo di attività. Insomma tutto deve essere ben organizzato e deve svolgersi nel rispetto di tutti gli ospiti dell’hotel e in linea con la vocazione e lo stile dell’albergo.

Ecco qui di seguito alcuni esempi da cui poterete prendere spunto per organizzare una serata a tema che intrattenga i vostri ospiti al meglio:

  • Una serata con un menù regionale, pasquale, di carnevale, un’offerta di piatti rivisitati in maniera “romantica” per le coppie o una cena vegetariana. Il tutto magari firmato da uno chef il cui lavoro rispecchi lo spirito del luogo in cui ci si trova

  • Un aperitivo in cui una guida turistica o un esperto venga chiamato ad illustrare ai propri ospiti tutte le bellezze del posto: culturali, naturalistiche e non solo. I clienti apprezzeranno sicuramente, la possibilità di immergersi nel posto di vacanza avendo qualche informazione in più rispetto a quelle preconfezionate delle guide turistiche, è un plus notevole

  • Un dopocena musicale: note di musica jazz, ad esempio, che accompagnino cocktail creati ad hoc nell’idea di una serata di relax da trascorrere non necessariamente fuori dall’hotel

Sono tutti piccoli accorgimenti che faranno sentire il vostro ospite non solo cliente della struttura, ma parte di un processo attivo di conoscenza del luogo.