Avete appena aperto una spa? Ecco i consigli per farla decollare!

/, Settore Alberghiero/Avete appena aperto una spa? Ecco i consigli per farla decollare!

Avete appena aperto una spa? Ecco i consigli per farla decollare!

Nel 2011 è stata tra le dieci parole più cercate su Google. Oggi la spa, e l’industria che ruota attorno al benessere, genera un giro d’affari di centinaia di milioni di euro. Secondo l’elaborazione di Federterme sui numeri del Global Wellness Institute, nel 2015 l’Italia (con un fatturato degli stabilimenti idroterapici pari a 1,5 miliardi) si è collocata al secondo posto in Europa dietro la Germania e al quinto nel mondo dopo Cina, Giappone, Germania e Russia. Il nostro Paese conta 380 stabilimenti termali con 65mila addetti, mentre in Europa, secondo la European Spas association, le strutture sono diventate migliaia.

Un fenomeno che va oltre la moda del momento, destinato a radicarsi sempre di più nella cultura del tempo libero, del turismo, del relax e della cura di sé. Chi sceglie una spa come meta per un weekend o semplicemente per concedersi mezza giornata per staccare dallo stress quotidiano vuole immergersi in una “beauty experience” a tutto tondo, per la quale l’attenzione ai particolari diventa un elemento fondamentale. Perciò, affinché un vostro cliente inneschi un passaparola tra amici e colleghi è necessario lasciare il segno. Come? Ecco qualche consiglio.

La cura dei dettagli

Rientrare nelle classifiche mondiali delle strutture più belle del mondo non è certo impresa da poco. In Italia, secondo una recente pubblicazione della casa editrice Condé Nast, le spa italiane che scalano la vetta sono a Bormio, sul lago di Garda e a Roma. Location da sogno e servizi extra lusso non sono alla portata di tutti, è vero, ma c’è un elemento sul quale ogni singola spa, anche la più piccola, può fare la differenza: la cura del dettaglio. Qualsiasi spa manager lo scriverebbe nero su bianco: mentre accompagnate il vostro ospite durante la sua beauty experience nulla va lasciato al caso. Perché ciò che accomuna i clienti di una spa è il bisogno di essere coccolati: non solo dal personale e dai servizi di benessere offerti, ma anche da alcuni particolari.

La scelta degli accessori diventa perciò fondamentale affinché il cliente abbia un piacevole ricordo della vostra struttura. Gli effetti dell’immersione in una piscina di acque termali o di un massaggio rischiano di essere vanificati se gli accessori che fornite al vostro ospite durante il soggiorno non sono all’altezza delle aspettative. Ecco perché scegliere prodotti di qualità diventa un gesto semplice e alla portata di tutti, ma essenziale.

L’offerta di prodotti personalizzati

Se volete rendere il soggiorno di un ospite davvero unico e lasciare un ricordo indelebile della vostra struttura, offrire una linea di prodotti personalizzati e brandizzati è sicuramente una strategia vincente. Anche perché il cliente, portandosi a casa un piccolo gadget della linea cortesia, avrà con sé sia un ricordo della sua beauty experience, sia un vero e proprio biglietto da visita della vostra spa da mostrare a parenti, amici e colleghi. Costruire una linea cortesia personalizzata è molto semplice e permette sempre di scegliere la soluzione più adatta al proprio centro e ai propri ospiti: dallo shampoo alle pantofole, dalla scelta delle fragranze a quella delle forme e dei colori, se il prodotto ha un’identità marcata difficilmente il vostro ospite si dimenticherà di voi.

La scelta del Made in Italy

Il Made in Italy, soprattutto nel settore cosmesi, è garanzia di qualità. Offrire una linea cosmetica di prodotti Made in Italy durante il soggiorno in un centro benessere può rivelarsi perciò un ottimo ingrediente per distinguersi nel mare dell’offerta che il settore offre. I prodotti cosmetici Made in Italy sono generalmente il risultato di una continua ricerca in campo erboristico e fitocosmetico. Ma non solo. Visto che parliamo di spa, offrire prodotti a base di acque termali permetterà al vostro ospite di portarsi la beauty experience vissuta nella vostra struttura anche a casa, chiudendo il circolo virtuoso di una giornata di benessere.

By |2018-07-23T14:28:30+00:00Luglio 23rd, 2018|Marketing e Promozione, Settore Alberghiero|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

WhatsApp chat